Manutenzione delle lavastoviglie, perché è così importante

Spesso, quando si acquista un elettrodomestico non si pensa quanto possa essere importante la sua manutenzione. Non gli diamo peso perché pensiamo, erroneamente, che la sua durata e il suo buon funzionamento siano fattori intrinsechi e indipendenti dal loro trattamento. E invece no. Prendiamo una lavastoviglie, ad esempio, una delle macchine ad uso domestico più utili e usate ormai da decenni da un gran numero di famiglie. Se non si pulisce periodicamente il filtro o non si impostano i giusti programmi, in base alle proprie esigenze, come si può pretendere che duri a lungo?

La pulizia del filtro è un’operazione basilare, da cui dipende la ‘salute’ dell’elettrodomestico. Oggi, per fortuna, questa incombenza è oggetto di un sensore apposito che si attiva in modo sonoro o visivo per avvisare quando è giunto il momento di provvedere alla pulizia del filtro. In questo modo non si potrà più addurre la scusa di una dimenticanza o altro. E se non basta, le migliori lavastoviglie ci pensano da sole, è il caso degli apparecchi di nuova generazione che montano una sorta di filtri autopulenti, così il problema è risolto. Ma la manutenzione di una lavastoviglie non passa solo attraverso la pulizia dei filtri, spesso si fa un uso scorretto della macchina o perché se ne ignorano i meccanismi o per scarsa dimestichezza con le nuove impostazioni digitali che richiedono una minima conoscenza dei sistemi tecnologici applicati al mondo degli elettrodomestici.

Display, sensori, comandi… tutto oggi è digitalizzato, le migliori lavastoviglie sfruttano anche app dedicate in combinata con gli smartphone per poter gestire la macchina da remoto, impostando ad esempio lo start ritardato o altri input fino a ieri impensabili. Altre volte si fa l’errore di non predisporre al meglio la lavastoviglie per il ciclo di lavaggio. Un esempio banale può essere il brillantante, che ci si può dimenticare di inserire. Ecco, anche in questo caso viene in soccorso la macchina avvisando con una spia quando si omette di aggiungere del brillantante, fondamentale per l’asciugatura perfetta delle stoviglie, ed anche il sale che contribuisce alla rigenerazione delle resine della macchina dopo l’uso. Senza questi accorgimenti la vostra lavastoviglie potrebbe avere vita breve e sarebbe un peccato vanificare un buon investimento per comportamenti scorretti o gravi omissioni.